Auguri differenziati

Scartare i regali è il momento clou del Natale. Subito dopo, però, arriva l’incombenza di pulire la casa dai “residui”: imballaggi, polistirolo, carta, nastri e biglietti d’auguri.

Per fare un regalo all’ambiente e non mandare la raccolta differenziata in vacanza ecco alcuni consigli.

Partiamo dalla CARTA DA REGALO E CARTONI. La carta argentata da pacchetti va tra i rifiuti indifferenziati. Gli imballaggi voluminosi in cartone (per esempio le scatole dei giocattoli) devono essere ridotti di volume e conferiti nella carta.

NASTRI E FIOCCHI. Vanno con i rifiuti indifferenziati. Il consiglio, comunque, è riciclarli per altri regali, se non sono danneggiati: anche così si dà una mano all’ambiente.

IMBALLAGGI DI PLASTICA E POLISTIROLO E GIOCATTOLI. Gli imballaggi di plastica o polistirolo vanno invece nella raccolta della plastica. Ma se sono di grandi dimensioni (come gli involucri di grossi elettrodomestici) la loro destinazione è la stazione ecologica. I sacchetti che contenevano i regali, se di plastica, posso essere gettati insieme a tutta la plastica.
Invece i giocattoli non elettronici (che funzionano senza corrente elettrica) come macchinine o pupazzi, anche se di plastica vanno nell’indifferenziato. Attenzione però: se sono in buone condizioni possono essere oggetto di raccolte a scopo benefico.

VETRO. Questa frazione può essere riciclata all’infinito e va conferita nell’apposito mastello.

LUCI, PICCOLI APPARECCHI E CANDELE DI CERA. Ogni anno si scopre che alcune file di luci colorate che hanno decorato alberi, presepi e terrazzi non funzionano più. Diventano quindi dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e devono essere consegnate alle stazioni ecologiche. Le candele di cera, invece, vanno nell’indifferenziato.

ALBERI DI NATALE. Gli abeti senza radici, non più trapiantabili, possono essere trasformati in fertilizzante da riutilizzare in agricoltura. Non vanno dunque abbandonati accanto ai cassonetti ma possono essere portati alla stazione ecologica oppure, se presente, gettati nel cassonetto dei rifiuti vegetali (sfalci e potature).
Gli alberi sintetici “finti”, invece, vanno nella raccolta indifferenziata. Se di grandi dimensioni, vanno portati alla stazione ecologica.

NO AGLI ABBANDONI IN STRADA. In nessun caso i rifiuti vanno abbandonati in giro. La maleducazione di chi lascia i rifiuti in strada è un reato perseguibile ai fini di legge ed è un costo per la collettività, che può essere prevenuto semplicemente avvalendosi anche del servizio gratuito di raccolta a domicilio degli ingombranti (mobili, grandi elettrodomestici, divani, etc.). Si può chiamare il SERVIZIO CLIENTI NUMERO VERDE

ATTENZIONE AL CALENDARIO DI RACCOLTA. Natale è un momento di festa e di ferie anche per gli operatori che raccolgono e avviano a recupero i nostri rifiuti. Consultate bene il calendario, perché nei giorni di Natale e Capodanno è possibile che siano modificati o soppressi i passaggi.