Spazzamento stradale

spazzamento-copertina

Lo spazio pubblico rappresenta, notoriamente, il biglietto da visita di una comunità o di un’azienda.

I servizi di spazzamento stradale vengono effettuati manualmente e in casi diventati sempre più frequenti negli ultimi anni vengono effettuati soprattutto attraverso l’utilizzo di mezzi meccanici.

Per il servizio di spazzamento stradale l’azienda della società Cogesa dispone di 4 mezzi e 10 operatori. Tale servizio viene garantito ogni giorno nei comuni serviti con due turni fissati al mattino, dalle ore 6 alle 12 e al pomeriggio dalle ore 12 alle 18.

Il servizio di spazzamento riguarda vie, strade, piazze e tutte le aree pubbliche o ad uso pubblico. Lo spazzamento, nei giorni di mercato, in città come Sulmona, viene fatto nella piazza adibita allo stazionamento dei banchi dei commercianti ambulanti, appena dopo la conclusione delle ore di mercato. (Piazza Garibaldi).

Altri fattori rilevanti, oltre agli orari di erogazione, sono la fissazione di divieti di sosta in vie, strade e soprattutto in piazze o aree pubbliche adibite a parcheggio, per rendere possibile l’attuazione puntuale del servizio.

Una particolare attenzione viene prestata alla pulizia anche di aree soggette a pubbliche manifestazioni e spettacoli. Lo spazzamento viene compiuto appena dopo la conclusione di manifestazioni e spettacoli, per assicurare pulizia e igiene a siti pubblici.

In caso di progettazione dei servizi di spazzamento stradale è preliminare una suddivisione della città in aree omogenee e l’attribuzione delle diverse tipologie di servizio a ciascuna area.

In questi casi vengono utilizzati i più moderni sistemi hardware e software per supportare la progettazione ed il monitoraggio dei progetti di spazzamento:

– utilizzo di sistemi di controllo satellitare sulle spazzatrici;
– rappresentazione dei percorsi reali di spazzamento;
– ottimizzazione delle rotte di spazzamento meccanico;
– costruzione delle schede di servizio con percorsi per ciascuna squadra;
– ciascun giorno di un mese tipo simulazioni per la verifica di fattibilità del progetto verifica puntuale dei principali indicatori del servizio alla sua introduzione.

Negli ultimi anni si va sempre più affermando l’esigenza di assicurare all’ambiente urbano una maggiore vivibilità e decoro. I servizi di igiene urbana hanno assunto quindi un importante ruolo per la qualità della vita e dell’ambiente della città.
Negli ultimi anni i servizi di spazzamento si sono articolati e sviluppati con diverse funzioni, con la crescita di nuove tecniche e organizzazioni di raccolta e pulizia.
Pertanto anche il dimensionamento del servizio di spazzamento può svolgere un ruolo importante per la soddisfazione delle esigenze comunemente avvertite dall’intera popolazione e la percezione di qualità dei servizi di igiene urbana forniti da azienda e Comune.

Il servizio di spazzamento può essere effettuato con diverse modalità:

Servizi base: prevedono interventi di pulizia programmata estesa a tutta la rete servita.
Si dividono in:
– servizio meccanizzato senza di operatori in appoggio;
– servizio misto: è un servizio di pulizia puntuale del territorio; la squadra base è composta da spazzatrice, autista e uno o più operatori in appoggio, talvolta dotati di mezzo ausiliario;
– servizio manuale: è un servizio di pulizia puntuale del 
territorio
;

Servizi di mantenimento: sono servizi orientati prevalentemente al presidio del territorio.

Servizi accessori: sono il complemento dei servizi precedenti.

Altri fattori rilevanti sono:
– orari di erogazione;
– utilizzo di soffiatori;
– divieti di sosta;
– frequenze di spazzamento;

Attività preliminari per la progettazione dei sistemi di spazzamento:
– acquisizione cartografia aggiornata;
– acquisizione e verifica dell’elenco delle vie;
– studio documentazione amministrativa esistente;
– verifica attuali modalità del servizio e relative componenti;
– individuazione degli obiettivi del nuovo progetto di spazzamento e degli indicatori necessari alla loro misura;
– sopralluoghi della città con rilievo fotografico e georeferenziato;
– incontri con i responsabili del servizio;